Cetona: Progetto Acea Chiusi; Capogruppo lista civica di minoranza Niccolucci solidarizza con il sindaco Roberto Cottini e definisce “inaccettabili le parole rivolte dal sindaco di Chiusi al Sindaco di Cetona, rimproverato per non avere preso le distanze dalla nostra posizione, quasi come a consideralo un “subordinato” del Comune di Chiusi”

Dal capogruppo della lista civica di minoranza di Cetona Antonello Niccolucci riceviamo e pubblichiamo

“ Inaccettabili sono le parole del Sindaco di Chiusi, che rimandiamo al mittente,  rivolte a questa lista, quando ha commentato un post, ovviamente in nostra assenza, da noi pubblicato, dallo stesso  riferito  “scandaloso”, “vergognoso”, “strumentale” e di matrice esclusivamente politica, riferendosi,in particolare, all’immagine che accompagnava il nostro post.Inaccettabili sono pure le parole rivolte al Sindaco di Cetona, rimproverato per non avere preso le distanze dalla nostra posizione, quasi come a consideralo un “subordinato” del Comune di Chiusi.Diamo la nostra solidarietà al Sindaco del Comune di Cetona. Non è stato sufficiente per il Sindaco di Chiusi averci ignorato quando ha deciso di realizzare il carbonizzatore, nonostante tutti i pregiudizi che, da tale scelta,  subirà il nostro Comune ed i limitrofi Comuni, ma vuole toglierci la libertà di opinione, purtroppo, per lui, a noi concessa dall’articolo 21 della Costituzione. Mi spiace se abbiamo turbato la serenità familiare della domenica al Sindaco di Chiusi, ma il turbamento della nostra comunità per il carbonizzatore si estende anche ai giorni feriali. Non servono i fumi che escono da ciminiere  per dimostrare la potenzialità dell’inquinamento.Anche una bella struttura con pratino all’inglese intorno può essere più devastante di mille ciminiere e ne conosciamo bene i motivi.Per la libertà che ancora, per fortuna, ci appartiene, anticipiamo al sig. Sindaco di Chiusi che proporremo al Sindaco del Comune di Cetona di fare corpo unico, maggioranza e minoranza, in rappresentanza della nostra comunità per opporci alla realizzazione del carbonizzatore.Non è colpa nostra se il Sindaco di Chiusi si è impegnato ed oggi sta rincorrendo affannosamente il consenso dei cittadini e delle Amministrazioni limitrofe per mantenere fede a tale obbligo”.